11-12 ottobre 2019 – 1° Convegno annuale AFMEL. Giornate Felsinee di Medicina Legale fra medicina e diritto

Sono ancora disponibili pochi posti al Convegno AFMEL, solo per partecipanti ECM. Visto l’alto afflusso di iscrizioni degli ultimi giorni contattateci per avere la conferma della disponibilità (contatta la segreteria organizzativa).

Il percorso formativo del convegno è basato sul contributo di esperti del settore seguito da sessioni di dibattito interattivo telematico moderato (si consiglia smartphone e/o tablet connessi alla rete per poter partecipare alle sessioni interattive), nei quali i partecipanti potranno intervenire ed interagire con gli esperti migliorando l’apprendimento con specifica contestualizzazione in riferimento alla pratica della valutazione del danno alla persona.

Il corso si prefigge di migliorare le competenze professionali dei partecipanti sugli attuali aspetti giuridici e dottrinali della valutazione del danno, con specifico riferimento al contributo del consulente medico-legale.

Il Convegno si svolge nella splendida cornice dell’Hotel Savoia Regency (informazioni), a Bologna in Via Del Pilastro n. 2, presso le Sale Hotel del Centro Congressi (informazioniplanimetria). La struttura è dotata di ampio parcheggio gratuito ed è comoda ai servizi pubblici.

La sera di venerdì 11/10 alle ore 20.00 circa è possibile prenotarsi per la cena sociale che si terrà nelle sale del Ristorante Garganelli (informazioni e menu). Segnaliamo che il menu è stato aggiornato a quello definitivamente scelto per la serata. In caso di esigenze alimentari particolari potete inviare una segnalazione alla segreteria organizzativa (contattaci) o avvisare direttamente il maître.

Per chi avesse necessità di pernottamento l’11/10, la struttura ricettiva dispone di camere e suite sia presso l’Hotel Savoia Regency (info camere;  prenota) che presso l’adiacente Savoia Country House (info camereprenota).

E’ previsto un numero massimo di 100 partecipanti. Posti ormai quasi esauriti !!

Il Convegno è stato accreditato ECM (ID 38-265104) e concederà 9 CREDITI formativi. L’iscrizione è obbligatoria: è gratuita per i Soci AFMEL in regola con la quota di iscrizione (posti riservati), mentre prevede il pagamento di una quota di partecipazione per i Medici Legali non soci. E’ prevista una quota ridotta per Specializzandi, Dottorandi e altri partecipanti non interessati ai crediti ECM.

E’ stata estesa la possibilità di iscriversi al Convegno fino ad esaurimento dei posti disponibili, mentre resta fermo il limite del 30 settembre per comunicare la partecipazione alla cena sociale.

Le iscrizioni saranno confermate solo dopo verifica del versamento della quota di iscrizione sul C/C n. IT69U0511602400000000004377.

Per ulteriori informazioni, è disponibile online il programma definitivo.

Per rimanere sempre aggiornato ricorda di iscriverti alla newsletter AFMEL.

 

L’evento si svolge con il patrocinio di:

 

Aggiornamento 25/09/2019 – Iscrizioni all’Albo Telematico dei CTU del Tribunale di Bologna

E’ stato aggiornata la pagina del sito del Tribunale di Bologna dedicata all’Albo dei CTU con informazioni più dettagliate sul rinnovo delle iscrizioni già in essere e sulle nuove iscrizioni (Albo CTU). Visibile sulla sinistra il pannello di accesso all’area riservata che sarà attiva a partire dal 30/09/2019.

Gestionale Albo CTU Tribunale di Bologna

Sul sito si conferma che

a far data dal 30 settembre 2019 sarà possibile, dunque, presentare la domanda di iscrizione all’Albo CTU e/o all’Albo Periti del Tribunale di Bologna per via telematica, compilando in ogni sua parte il form dedicato che sarà attivato sul presente Portale istituzionale (un apposito vademecum – che sarà pubblicato prossimamente su questa pagina – illustrerà i passaggi necessari alla registrazione al sito del Tribunale di Bologna e alla compilazione della domanda online). Entro il 30 novembre 2019i Professionisti già iscritti all’albo dovranno confermare la volontà di rimanere tali rinnovando la propria adesione in via telematica attraverso la compilazione del form dedicato e l’allegazione della documentazione a supporto*, unitamente alla dichiarazione di essere in regola con le contribuzioni previdenziali e di avere ottemperato agli obblighi formativi del Collegio/Ordine di appartenenza.

* Da intendersi quella a suo tempo depositata in sede di prima presentazione della domanda di iscrizione. Per la conferma di iscrizione non sarà richiesto, inoltre, il versamento dell’imposta di bollo e della tassa di concessione governativa (già versate in fase di prima iscrizione)“.

In attesa del vademecum ufficiale, dalle note rilasciate dall’ufficio del Tribunale possiamo confermare, quindi, che a corredo della compilazione del form dedicato sarà necessario allegare la medesima documentazione già prodotta all’atto della prima iscrizione, aggiornata, senza dover procedere a nuovi versamenti. Pare anche confermato che  per chi intende confermare l’iscrizione non sarà necessario il requisito del corso di formazione, ancora in corso di programmazione presso l’ODMeO di Bologna. Nei prossimi giorni chiederemo conferma ufficiale al Tribunale.

Si richiama di seguito il link al portale Europass, utile strumento alla corretta compilazione del Curriculum secondo il formato richiesto di tipo europeo (link).

ECM – La neo-insediata Commissione concede più flessibilità

La Commissione di nuovo insediamento, con delibera di fine luglio u.s., ha introdotto ulteriori elementi di flessibilità consentendo la scelta del singolo professionista su come assegnare i crediti acquisiti nel corso degli ultimi due trienni (2014-2016 e 2017-2019) estendendo al 31 dicembre 2019 la possibilità di utilizzare crediti maturati con il dossier formativo (ecco la delibera dossier formativi), strumento molto sotto-utilizzato al pari dell’autoformazione (la norma inizialmente richiedeva la sua compilazione entro il secondo anno del triennio, assegnando all’anno successivo lo scopo di dimostrare la coerenza ed aderenza al percorso dichiarato). Una seconda delibera ha introdotto una riduzione dei crediti formativi per i professionisti che operano nei comuni colpiti dal terremoto (delibera eventi sismici).

Il dossier formativo assegna 50 crediti formativi nel triennio, dei quali 30 assegnati al triennio 2017-2019 (consentendo la ripartizione di eventuali eccedenze per sanare eventuali carenze del triennio precedente) e 20 come bonus per il triennio successivo.

Segnaliamo inoltre che sul portale FNOMCeO è ora disponibile un corso gratuito che consente di acquisire 50 crediti (Progetto CARE, 28 ore di frequenza; link), da poter utilizzare unitamente ai crediti acquisti con la formazione residenziale AFMEL per sanare eventuali debiti residui degli iscritti.

Valuteremo come inserire nell’anno venturo gli incontri riservati agli iscritti, specifici per la nostra realtà professionale, in un dossier formativo di gruppo ovvero in uno specifico contesto di auto-formazione, in modo da contribuire al massimo con la nostra attività associativa agli adempimenti formativi degli iscritti nel prossimo triennio.