ECM – La neo-insediata Commissione concede più flessibilità

La Commissione di nuovo insediamento, con delibera di fine luglio u.s., ha introdotto ulteriori elementi di flessibilità consentendo la scelta del singolo professionista su come assegnare i crediti acquisiti nel corso degli ultimi due trienni (2014-2016 e 2017-2019) estendendo al 31 dicembre 2019 la possibilità di utilizzare crediti maturati con il dossier formativo (ecco la delibera dossier formativi), strumento molto sotto-utilizzato al pari dell’autoformazione (la norma inizialmente richiedeva la sua compilazione entro il secondo anno del triennio, assegnando all’anno successivo lo scopo di dimostrare la coerenza ed aderenza al percorso dichiarato). Una seconda delibera ha introdotto una riduzione dei crediti formativi per i professionisti che operano nei comuni colpiti dal terremoto (delibera eventi sismici).

Il dossier formativo assegna 50 crediti formativi nel triennio, dei quali 30 assegnati al triennio 2017-2019 (consentendo la ripartizione di eventuali eccedenze per sanare eventuali carenze del triennio precedente) e 20 come bonus per il triennio successivo.

Segnaliamo inoltre che sul portale FNOMCeO è ora disponibile un corso gratuito che consente di acquisire 50 crediti (Progetto CARE, 28 ore di frequenza; link), da poter utilizzare unitamente ai crediti acquisti con la formazione residenziale AFMEL per sanare eventuali debiti residui degli iscritti.

Valuteremo come inserire nell’anno venturo gli incontri riservati agli iscritti, specifici per la nostra realtà professionale, in un dossier formativo di gruppo ovvero in uno specifico contesto di auto-formazione, in modo da contribuire al massimo con la nostra attività associativa agli adempimenti formativi degli iscritti nel prossimo triennio.

ECM – Con l’autoformazione si possono acquisire fino a 30 crediti per il 2019

Il Manuale sulla Formazione Continua in Medicina ha portato per il 2019 dal 10% al 20% la possibilità di acquisire crediti in autoformazione per il triennio 2017-2019 (utilizzabili fino al 31.12.2019 per sanare eventuali carenze nel triennio precedente tramite l’apposita funzione sul sito CoGeAPS).

 

La delibera della Commissione Nazionale Formazione Continua uscente del 27.09.2018 ha stabilito che il professionista deve assolvere da discente di eventi ECM almeno il 40% del proprio fabbisogno formativo di crediti nel triennio, al netto di possibili riduzioni da esoneri (gravidanze, master etc) mentre il residuo 60% può essere maturato anche con docenze in eventi ECM o formazione individuale, quest’ultima costituita da: attività di ricerca scientifica (pubblicazioni scientifiche, sperimentazioni cliniche); tutoraggio individuale; formazione individuale all’estero; autoformazione. Quest’ultima consiste nella lettura di riviste scientifiche, capitoli di libri o monografie anche se non accreditate come eventi ECM.

L’accreditamento di questa formazione può essere ottenuto rivolgendosi al proprio Ordine di appartenenza ovvero sul sito CoGeAPS (alla voce “crediti individuali”), presentando autocertificazione firmata, con crediti da certificare secondo un criterio temporale (1 credito ogni ora di impegno per un massimo annuale di 30 ECM). La modulistica può essere scaricata dal sito Age.NAs. – link.

 

Il CoGeAPS comunicherà l’eventuale esito negativo della procedura al professionista e fornirà indicazioni su come procedere al corretto inserimento. Il sistema calcola in automatico il limite raggiunto del 20% dell’obbligo formativo sul triennio indicato (pare che anche sui crediti nei trienni dal 2011-16 si possa depositare la certificazione dell’autoformazione indicando l’anno di competenza).

ECM, sanzioni in arrivo. Prorogata fino a fine anno la possibilità di recuperare i crediti mancanti per i trienni 2014-16 e 2017-19

Dopo la notizia di pochi giorni fa del Collega Odontoiatra (libero professionista) sanzionato dall’Ordine di Aosta (sanzione di 6 mesi, poi ridotta a 3 mesi dalla Corte di secondo grado in FnOMCeO) per non aver raggiunto il numero minimo di ECM previsto per il triennio contestato (aveva accumulato solo 89,5 crediti) resta caldo il tema dell’aggiornamento continuo in Medicina, al quale anche la nostra Associazione sta cercando di dare un piccolo contributo positivo per i Soci.

Proprio il Presidente FnOMCeO Filippo Anelli in un recente intervento (“Come cambia l’Ecm”, la tavola rotonda a Bari) ha sottolineato la necessità per gli iscritti all’Ordine di rispettare i termini dell’aggiornamento imposti per l’ECM auspicando che la situazione sia normalizzata alla conclusione del triennio in corso. Nel frattempo la FnOMCeO sta fornendo gli elenchi dei Colleghi che non risultano ancora in regola con gli ECM sollecitando l’intervento degli Ordini Provinciali. Dall’anno prossimo sarà istituita una Commissione di Verifica per la verifica del rispetto degli obblighi contrattuali nelle Aziende e per il monitoraggio degli adempimenti formativi nelle Regioni. Il tutto, anche sotto la spinta dell’insediamento della nuova Commissione ECM in Agenas.

Il consiglio a tutti i Soci, per chi non l’asse già fatto, è di verificare i Vostri Crediti formativi registrandovi nel sito del consorzio professioni sanitarie Cogeaps e di procedere alla regolarizzazione del debito formativo dei i due trienni indicati (2014-16 e 2017-19) per evitare sanzioni, a seguito dei previsti controlli demandati agli Ordini Provinciali nel 2020. Oltre ai nostri Corsi ECM, potete partecipare ai vari corsi residenziali specifici, organizzati ad esempio per la nostra Specialità anche dalla Commissione Problematiche di Medicina Legale dell’ODM di Bologna (i prossimi incontri sono previsti per il 29/05/2019 e per il 04/06/2019, iscrizioni online sul sito), oppure accedere ai corsi FAD organizzati direttamente sul portale dedicato di FnOMCeO FadInMed. Vi comunicheremo periodicamente, tramite le news del sito, anche i Corsi organizzati e/o segnalati dai Soci, come la interessantissima Consensus Conference multidisciplinare sulla valutazione del danno nella persona anziana previsto per l’8/06/2019 (link per programma e iscrizione gratuita, fino al 30/05/2019).

Buon lavoro a tutti, ci vediamo al prossimo incontro AFMEL previsto il 20/05/2019.