Aggiornamento 02/10/2019 – Iscrizioni all’Albo Telematico dei CTU del Tribunale di Bologna

Buone notizie per i CTU del Tribunale di Bologna che stanno procedendo in questo periodo alla conferma di iscrizione.

Con lettera al Presidente del Tribunale il Coordinatore della Commissione delle Problematiche Medicina Legale dell’ODMeO di Bologna (e Socio Onorario della nostra Associazione), incaricato dal Presidente dell’ODMeO di Bologna di istituire il Corso di Formazione previsto dal nuovo Protocollo d’Intesa, ha chiesto chiarimenti circa la necessità di frequentazione del corso per i vecchi iscritti che aderiscano, nei termini previsti, alla conferma del proprio status.

Pubblichiamo la risposta del Presidente Dott. Francesco Caruso nella quale si conferma che il corso sarà necessario solo per i nuovi iscritti (Risposta presidente Tribunale – corso CTU).

Si raccomanda quindi a tutti i Soci interessati dal Protocollo di provvedere alla procedura di conferma tramite i canali telematici del sito del Tribunale, come da indicazioni precedenti (aggiornamento del 01/10/2019).

 

Aggiornamento 25/09/2019 – Iscrizioni all’Albo Telematico dei CTU del Tribunale di Bologna

E’ stato aggiornata la pagina del sito del Tribunale di Bologna dedicata all’Albo dei CTU con informazioni più dettagliate sul rinnovo delle iscrizioni già in essere e sulle nuove iscrizioni (Albo CTU). Visibile sulla sinistra il pannello di accesso all’area riservata che sarà attiva a partire dal 30/09/2019.

Gestionale Albo CTU Tribunale di Bologna

Sul sito si conferma che

a far data dal 30 settembre 2019 sarà possibile, dunque, presentare la domanda di iscrizione all’Albo CTU e/o all’Albo Periti del Tribunale di Bologna per via telematica, compilando in ogni sua parte il form dedicato che sarà attivato sul presente Portale istituzionale (un apposito vademecum – che sarà pubblicato prossimamente su questa pagina – illustrerà i passaggi necessari alla registrazione al sito del Tribunale di Bologna e alla compilazione della domanda online). Entro il 30 novembre 2019i Professionisti già iscritti all’albo dovranno confermare la volontà di rimanere tali rinnovando la propria adesione in via telematica attraverso la compilazione del form dedicato e l’allegazione della documentazione a supporto*, unitamente alla dichiarazione di essere in regola con le contribuzioni previdenziali e di avere ottemperato agli obblighi formativi del Collegio/Ordine di appartenenza.

* Da intendersi quella a suo tempo depositata in sede di prima presentazione della domanda di iscrizione. Per la conferma di iscrizione non sarà richiesto, inoltre, il versamento dell’imposta di bollo e della tassa di concessione governativa (già versate in fase di prima iscrizione)“.

In attesa del vademecum ufficiale, dalle note rilasciate dall’ufficio del Tribunale possiamo confermare, quindi, che a corredo della compilazione del form dedicato sarà necessario allegare la medesima documentazione già prodotta all’atto della prima iscrizione, aggiornata, senza dover procedere a nuovi versamenti. Pare anche confermato che  per chi intende confermare l’iscrizione non sarà necessario il requisito del corso di formazione, ancora in corso di programmazione presso l’ODMeO di Bologna. Nei prossimi giorni chiederemo conferma ufficiale al Tribunale.

Si richiama di seguito il link al portale Europass, utile strumento alla corretta compilazione del Curriculum secondo il formato richiesto di tipo europeo (link).

Aggiornamento 31/07/2019 – Iscrizioni all’Albo Telematico dei CTU del Tribunale di Bologna

A seguito delle numerose richieste degli iscritti, ieri ci siamo attivati presso l’ufficio Albo CTU del Tribunale di Bologna e presso la Segreteria dell’ODMeO di Bologna in merito al la procedura di conferma di iscrizione all’Albo, e in merito al requisito dell’attestazione di partecipazione ad un corso formativo tecnico-giuridico di 12 ore organizzato dall’Ordine di appartenenza (Sezione II del Protocollo d’intesa Ordini Professionali, punto 5, requisito b).

Sulla procedura di conferma di iscrizione. La cancelleria ha anticipato che per i rinnovi la modulistica online ricalca in sostanza il vecchio modulo cartaceo. Si sottolinea lì’importanza di fornire un curriculum scientifico aggiornato ed estremamente dettagliato in merito a nuove competenze acquisite dopo la prima iscrizione, che verranno valutate ai fini della qualifica della speciale competenza prevista dal protocollo.

Sulla partecipazione al corso tecnico-giuridico. Segnalo che presso la segreteria Corsi dell’ODMeO di Bologna non risulta essere ancora stato attivato alcun corso in tal senso; abbiamo perciò sensibilizzato l’ODMeO sulla problematica, anche tramite il canale della Commissione Problematiche di Medicina Legale e mediante comunicazione al Presidente Pizza, che si è detto disponibile a disporre l’organizzazione del corso, una volta definiti i dettagli delle caratteristiche del corso da parte del Tribunale. Per quanto attiene  le re-iscrizioni, ci è stato detto informalmente  presso l’ufficio Albo CTU che, nei termini inizialmente previsti per questa specifica procedura, il requisito della certificazione del corso non sarà richiesto per i rinnovi onde consentire agli Ordini di istituire i corsi. Trattasi tuttavia di informazione non ufficiale che ci riserviamo di verificare a settembre anche confrontandoci nuovamente con l’ODMeO, che dovrebbe sottoscrivere il protocollo tra l’1 ed il 30/09.

Iscrizioni all’Albo telematico dei CTU del Tribunale di Bologna

Con comunicazione del 25 luglio 2019 la Presidenza del Tribunale ha inviato  a tutti gli Ordini il  regolamento per le iscrizioni all’Albo Telematico secondo il nuovo protocollo d’intesa, come già anticipato in una nostra precedente news e sul Bollettino n. 4 aprile 2019 dell’Ordine dei Medici di Bologna.

Allego in calce le comunicazioni che dovrebbero già essere arrivate tramite la segreteria dell’Ordine dei Medici, recanti il regolamento per le nuove iscrizioni .

E’ di massima importanza rammentare che i professionisti già iscritti all’Albo potranno confermare la loro appartenenza all’Albo CTU entro il 30 novembre 2019 tramite il software che sarà reso disponibile sulla pagina dedicata del sito del Tribunale di Bologna (Albo CTU) a partire dal 30/09/2019. La Presidenza ha predisposto una calendarizzazione su base alfabetica per trasmettere le conferme:

  • dal 30/09 al 15/10/2019: dalla A alla F
  • dal 16/10 al 31/10/2019: dalla G alla M
  • dal 01/11  al 15/11/2019: dalla N alla R
  • dal 16/11 al 30/11/2019: dalla S alla Z

Non credo sia necessario ribadire l’importanza di rispettare questo criterio temporale per tutti coloro che, già iscritti, vogliano confermare la loro iscrizione attiva all’elenco dei CTU. Trascorso il termine del 30/11/2019 sarà infatti necessario trasmettere una nuova iscrizione, con adempimenti molto più stringenti rispetto alla mera conferma.

Inoltre vi confermo che, come era già stato largamente anticipato, che il protocollo d’intesa prevede, sia per l’iscrizione che la conferma d’iscrizione all’Albo dei CTU, che venga rilasciata auto-dichiarazione  di aver ottemperato agli obblighi formativi previsti dall’Ordine di appartenenza, con verifica delle attestazioni a cura dell’ufficio Albo CTU presso gli Ordini (vedere anche: protocollo d’intesa alla sezione II, punto 3).

Siamo comunque in contatto con la Segreteria della Presidenza e con l’ufficio Albo CTU, per cui se avete domande o difficoltà non esitate a contattare il Segretario AFMEL (afmelbologna@gmail.com o dott.casolino@studiomlcasolino.com).

Scarica i documenti:

Regolamento di iscrizione ALBO CTUProtocollo d’intesa Ordini Professionali

Modalità informatiche di iscrizione e tenuta dell’Albo CTU presso il Tribunale di Bologna

Segnaliamo a tutti i Soci che svolgono l’attività a Bologna che il Presidente del Tribunale di Bologna, Dott. Francesco Caruso, ha inviato all’Ordine dei Medici di Bologna un comunicato in cui annuncia la prossima entrata in vigore dell’Albo telematico dei CTU (6 maggio 2019). La procedura informatizzata d’iscrizione e tenuta dell’Albo dei CTU prevede nuove modalità di iscrizione e necessita, per i Colleghi già iscritti all’Albo cartaceo, che la domanda sia riproposta entro 6 mesi dalla data di avvio della nuova procedura (pena decadenza).

Il Bollettino n. 4 aprile 2019 dell’Ordine dei Medici di Bologna può essere direttamente  scaricato al questo link per prendere visione integrale del comunicato (a pag. 11).

Altre informazioni saranno rese disponibili direttamente sulla pagina dedicata ai CTU nel sito del Tribunale di Bologna (link).